sabato 26 dicembre 2015

UnderManga: il fumetto d'autore secondo Garo n.1 [rilascio speciale natalizio]

Come si suol dire, a Natale siamo tutti più buoni; e io, nonostante non sia mai stato un grande fan delle feste comandate, per una volta ho deciso di esserlo. Così, grazie anche all’aiuto del sempre solerte leonearmato, vi porto una sporta carica di doni direttamente dal cuore primigenio del fumetto underground giapponese: cinque brevi storie autoconclusive apparse sulle pagine della leggendaria rivista Garo, che tanto scalpore suscitò nei benpensanti del Giappone anni Sessanta e tanto fomentò gli animi della nascente contestazione studentesca.

Palestra per i grandi teorici del gekiga, rivoluzionario stile narrativo che pone l’enfasi sul dramma realistico, così lontano dagli schemi caricaturali del manga tradizionale di stampo tezukiano, ma così affascinante per un pubblico che per la prima volta esulava dall’età infantile-preadolescenziale, come anche per una pletora di autori d’avanguardia che prendono decisamente le distanze dalle logiche commerciali che la facevano da padrone, nel tentativo di affrancarsi dal conformismo di un mercato che proprio in quegli anni stava prendendo forma, in favore di una piena libertà creativa che non avrà mai eguali su una pubblicazione fumettistica giapponese.

Troviamo quindi opere di ogni tipo e genere, dal dramma storico (di cui è superbo interprete Shirato Sanpei con Kamui-den e Ninja Bugeichō: Kagemaru-den) , al fantastico, dall’horror (come non citare il compianto Mizuki Shigeru di Kitarō dei cimiteri, qui nella sua prima incarnazione molto poco kid-friendly) alla fantascienza (dove troviamo, fra i tanti, un giovanissimo Ikegami Ryōichi ancora in cerca di una sua dimensione ma già provvisto dello spiccato acume stilistico che lo contraddistinguerà in seguito), dal racconto intimista ( Tsuge Yoshiharu e Tatsumi Yoshihiro spiccano per pregevolezza) agli yonkoma umoristici, dal guro più spietato (dominio del grande Maruo Suehiro e altri) al surrealismo più criptico (vedi l’enigmatica opera prima di un Furuya Usamaru fresco d’Accademia). Un vero crogiolo di menti ed esperienze, che nonostante il suo scarso successo di pubblico durante i suoi quasi quattro decenni di storia ha rivoluzionato il medium dall’interno, inducendo mostri sacri come Tezuka dapprima a tentare quella strada (fondando la relativamente meno fortunata rivista COM), poi a incorporare alcuni dei raffinati stilemi propri dell’avanguardia: è così che nascono i seinen manga, opere dal taglio decisamente più maturo anche se spesso prive di quella carica anarchica e dirompente, segno che il fumetto era ormai un medium trasversale, adatto per tutte le età. Non dimentichiamo che buona parte di coloro che si sono fatti le ossa fra le pagine di Garo sono giunti a riscuotere successo nello stesso mainstream. Con l’enorme influenza che ha esercitato sull’intera industria, insomma, si potrebbe paragonare questa seminale rivista ai Velvet Underground, universalmente considerati pietre miliari per il rock successivo pur non avendo mai conosciuto la vera notorietà durante la propria attività.

Grazie al sempre gradito apporto di Mangascan ho dunque il piacere di presentarvi la prima infornata natalizia di storie selezionate dal sostanzioso archivio di Habanero Scans, ricco di numeri di Garo e di AX, che ne ha raccolto l’eredità ospitando tuttora gran parte dei suoi autori. E sarà solo il primo dei tanti appuntamenti che (spero) diventeranno presenza fissa del blog.

DIABOLO E FIGLIO E L’ANIMA IMMANGIABILE di Hayashi Seiichi (Garo 1967-11)
DOWNLOAD: MEGA

Un inferno dove il Diavolo… pardon, “Diabolo” è locandiere in disperato bisogno di avventori. Ha pure un figlio da sfamare…

GIOCHI PROIBITI di Nagashima Shinji (Garo 1967-11)
DOWNLOAD: MEGA

Un bambino e una bambina si premurano di seppellire animali morti di ogni specie… per pietà o divertimento?

IL MAPPAMONDO di Ikegami Ryōichi (Garo 1967-09)
DOWNLOAD: MEGA

Un ragazzo sofferente di tubercolosi e bloccato in un letto di sanatorio riceve in regalo dal suo medico un mappamondo che tiene chiuso in una gabbietta per uccellini, per paura che il suo arcano segreto venga svelato...

INSONNIA di Toshima Masao (Garo 1967-11)
DOWNLOAD: MEGA

Un impiegato qualunque che le prova tutte ma non riesce a chiudere occhio. Riuscirà a trovare pace?

POMERIGGIO SENZA FINE di Watari Futoshi (Watari 24) (Garo 1967-11)
DOWNLOAD: MEGA

In un mondo inospitale e devastato dalla guerra, un uomo è alla ricerca della sua identità. Da dove proviene… o da quando?

Per il momento è tutto. Vi lascio godere di queste piccole perle d'annata del fumetto alternativo e spero che vi piaceranno come sono piaciute a noi.
Vi lascio con i più sentiti auguri di buona lettura e BUON NATALE (in ritardo :asd: ) da parte del personale KanYaku!

3 commenti

claudio a. ha detto...

figo! sembra interessante. grazie!

Orange300 ha detto...

grazie mille

Eleonora Nappi ha detto...

Questo mi era sfuggito, come estimatrice di Sanpei Shirato ti ringrazio lungamente in anticipo XD !